Movimento dei residenti del centro del comune di Milano che vogliono poter ritornare a casa senza dover pagare.

domenica 5 febbraio 2012

I Commercianti e l'area C

Siamo stati contattati da un comitato di commercianti che hanno attività commerciali aperte al pubblico all'interno di AreaC. Stanno organizzando una manifestazione contro Area C per Martedì 7/2 alle ore 20 in Piazza della Scala davanti a Palazzo Marino.

I Residenti No Charge, come più volte sottolineato, non hanno una posizione definita in merito ad AreaC in generale (ma solo rispetto al suo risvolto discriminatorio per i residenti costretti a pagare per tornare a casa). Questa nostra "non" posizione riguarda anche la manifestazione dei commercianti, ci limitiamo quindi a darne comunicazione; ciascun Residente deciderà se partecipare o meno a tale evento.

Saluti

RNC




3 commenti:

  1. Sono un commerciante con negozio in area C e risiedo in area C. Andro' alla manifestazione dei commercianti martedi 7 febbraio per la protesta contro il pagamento. Devo pagare 2 euro per entrare e lavorare a casa mia in piu' mi sono visto decurtare il 50 % di incasso giornaliero, perche'la gente se deve pagare preferisce andare altrove a fare acquisti oltretutto i propietari di euro 2 euro 3 disiel non possono PIU' circolare neanche pagando il pedaggio!!!Credo che si debba essere uniti in questa protesta in quanto viviamo questo problema comune a tutti noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che cosa vendi di interessante?

      Elimina
  2. Mi sento di essere solidale con i commercianti di area C, sicuramente penalizzati da questo provvedimento. Anche per loro ha il sapore di un prelievo forzoso e una limitazione alla libera circolazione loro e dei loro clienti. La loro protesta è legittima, le loro associazioni di categoria sapranno supportarli degnamente.
    I residenti hanno potere contrattuale più modesto ma insistono comunque perchè venga consentito loro di accedere gratuitamente, almeno dal varco di competenza, alle loro abitazioni. Mi auguro che la voce dei commercianti sia di comune sostegno. Auguri

    RispondiElimina